Gastroenterologia.net
Cardiologia.net
Mediexplorer

Mortalità a 90 giorni dopo sostituzione completa dell’anca per osteoartrosi


Il decesso entro 90 giorni dopo sostituzione totale dell’anca è raro ma potrebbe essere evitabile in base a fattori legati al paziente e al trattamento.

Uno studio ha valutato se si fosse verificata una diminuzione nei decessi causati da sostituzione dell’anca in Inghilterra e Galles, e se esistessero fattori peri-operatori che potessero ridurre i decessi.

Sono stati raccolti dati relativi alle sostituzioni d’anca effettuate in Inghilterra e Galles nel periodo 2003-2011, dal National Joint Registry for England and Wales.

È stata valutata la mortalità entro 90 giorni dall’intervento con analisi di Kaplan-Meier, ed è stato valutato il ruolo di fattori correlati al paziente e al trattamento con un modello a rischi proporzionali di Cox.

Sono state effettuate 409.096 sostituzioni d’anca primarie per trattare l’osteoartrosi.

In un periodo di 8 anni, 1743 pazienti sono deceduti entro 90 giorni dall’intervento chirurgico, con una diminuzione sostanziale della mortalità, da 0.56% nel 2003 a 0.29% nel 2011, anche dopo aggiustamento per età, sesso e comorbilità.

Diversi fattori clinici modificabili sono risultati associati a diminuzione della mortalità in base a un modello aggiustato: approccio chirurgico posteriore ( hazard ratio [ HR ] 0.82; p=0.001 ), tromboprofilassi meccanica ( 0.85; p=0.036 ), tromboprofilassi chimica con Eparina con o senza Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ) ( 0.79; p=0.005 ) e anestesia spinale versus generale ( 0.85; p=0.019 ).

Il tipo di protesi non è risultato legato alla mortalità.

Il sovrappeso è risultato associato a una mortalità più bassa ( 0.76; p=0.006 ).

In conclusione, la mortalità post-operatoria dopo sostituzione dell’articolazione dell’anca è diminuita in modo sostanziale.

Adottare diffusamente 4 semplici strategie di gestione clinica ( approccio chirurgico posteriore, profilassi meccanica e chimica e anestesia spinale ) potrebbe, se esiste un legame causale, ridurre ulteriormente la mortalità. ( Xagena2013 )

Hunt LP et al, Lancet 2013; 382: 1097-1104

Orto2013 Chiru2013



Indietro